Post Format e Custom Post Type

Probabilmente molti di voi, sviluppatori e non, saranno stati confusi dalla terminologia di Custom Post Type e Post Formats, due tipologie di contenuto che sono state introdotte con l'avvento di WordPress 3.  

In questo articolo intendo fare chiarezza sulle principali differenze che intercorrono tra i due in modo da comprendere in modo chiaro quando sia il momento di usare un  tipo o l’altro.

La differenza principale che intercorre tra i due tipi di post è basata sulla loro visualizzazione e gestione all’interno del sistema WordPress:

  • un Post Format è un formato differente di articolo, rispecchia molte delle caratteristiche di un articolo, comprese le varie tassionomie ecc…
  • un Custom Post Type è un elemento al di fuori del ciclo WordPress e ci permette di creare del contenuto da visualizzare in sezioni personalizzate del sito.

Ancora più confusi? Nessun problema, andiamo a vedere nel dettaglio le caratteristiche di questi nuovi elementi.

Post Format

WordPress Post Format

Alcune voci per Post Format

L’immagine sopra rappresenta alcune delle opzioni che ci vengono offerte per selezionare il tipo di Post Format, non sono tutte le opzioni disponibili, ma semplicemente quelle che sto utilizzando qua su WordPress AndMore. Se vi interessa avere una lista completa dei tipi di Post Format che potrete utilizzare all’interno dei vostri temi vi consiglio di andare a consultare la pagina relativa sul Codex, o magari potrete sempre richiedere la pubblicazione di un articolo all’interno dei commenti! Ma prima ancora di fare il salto, non credete sia il caso di andare a vedere le sue peculiarità?

La prima cosa fondamentale da comprendere è che i Post Format sono integrati all’interno del ciclo WordPress, questo significa che, indipendentemente dal formato scelto, gli articoli pubblicati faranno parte della famiglia degli Articoli di WordPress e pertanto verranno visualizzati nella vostra homepage e nei vostri feed RSS. Ma allora dove sta l’utilità di questi nuovi elementi?

La vera utilità viene rappresentata dalla possibilità di mostrare in modo graficamente differente queste tipologie di articoli, prendiamo in esame le quattro opzioni presenti nell’immagine sopra:

  • standard – un articolo con formato standard sarà un classico articolo e risponderà alle regole di stile impostate nei CSS, niente di più semplice;
  • link – questo formato permette la diffusione di link, quindi il suo contenuto sarà rappresentato principalmente da un link. Un esempio di questo potrete trovarlo nella home page di WordPress AndMore, vedete quei rettangoli grigi con delle catene sulla sinistra? Bene quella è la nostra rappresentazione grafica di un link post format, utilizzando questa caratteristica ci ha permesso di impostare degli stili CSS differenti (grazie a delle classi personalizzate) ma sopratutto di modificare il contenuto al suo interno caricando un differente file php con l’uso della funzione get_template_part();
  • quota – il discorso è simile al precedente, ci vengono forniti strumenti per rappresentare il contenuto di questo formato, che dovrebbe essere nient’altro che una citazione, in modo differente dagli altri articoli;
  • video – nella logica di WordPress il contenuto di questo formato dovrà essere semplicemente un video.

Come detto precedentemente, esistono altri formati per i nostri articoli, ma il concetto base dovrebbe essere chiaro, possiamo personalizzare il formato di un articolo per modificarne contenuto e stili, ma stiamo sempre parlando di Articoli WordPress.

Custom Post Type

Il discorso è completamente diverso quando andiamo ad affrontare i custom post type, per partire da qualcosa che tutti conosciamo iniziamo con il dire che una semplice installazione di WordPress ci fornisce di partenza cinque tipi differenti di Post Type:

  • post – il classico articolo che siamo tutti abituati ad avere ed utilizzare, cambiando categorie, tag, titolo e, come abbiamo appena visto, anche il formato;
  • page – il concetto di pagina di WordPress si riferisce ad una pagina statica il cui contenuto non cambierà nel tempo e per il quale si ritiene corretto il suo funzionamento fuori dal ciclo WordPress, esempio di questo tipo potrebbero essere le pagine About, Terms and Conditions, FAQ…
  • attachment – forse non tutti lo sanno, ma ogni volta che inseriamo una immagine, video, audio o un qualsiasi altro media WordPress è in grado di creare una pagina apposita che conterrà soltanto l’elemento collegato e alcune informazioni utili;
  • revision – una specie di post ma utilizzato esclusivamente per tenere traccia delle bozze presenti per i vari articoli;
  • nav menu – questa non la sapevo neanche io! Ma stando a quanto dice il Codex di WordPress, anche gli elementi del menu di navigazione sono particolare tipi di articoli che mantengono le informazioni necessarie alla corretta navigazione del contenuto.

Per coloro che desiderano sviluppare temi WordPress vi consiglio caldamente di preparare i vostri lavori per accettare ognuno dei precedenti tipi di post, visto che sono quelli di default e il vostro utente potrebbe volerli utilizzare. Andando più a fondo abbiamo visto negli anni siti WordPress adattati per soddisfare le più disparate richiesta, alcuni temi funzionano semplicemente da FAQ, altri permettono di classificare i vostri film preferiti e molto altro! Per soddisfare questa necessità WordPress ha introdotto la possibilità di creare dei Custom Post Type, un elemento che possa essere personalizzato il più possibile senza intaccare la struttura originale degli articoli WordPress.

Nel tempo vedremo qualche tutorial che ci aiuterà a creare diversi layout per WordPress utilizzando proprio questa caratteristica, ma per il momento la cosa importante da sapere è che gli articoli così creati non saranno presenti, almeno non senza delle modifiche da parte nostra, nel ciclo generale di WordPress, il che preclude anche la loro presenza all’interno dei feed RSS.

Conclusioni

Siamo giunti al termine di questa teorica puntata, spero che l’argomento adesso sia chiaro a tutti. Ma se così non dovesse essere vi invito ad utilizare la sezione dei commenti qua sotto per porre fine ad ogni vostro dubbio! O magari pensate che un commento non sia sufficiente per descrivere i vostri dubbi? Volete qualcosa di più dinamico dove far partire una vostra personale discussione?

Lascia il tuo Pensiero

3 Responses to “Post Format e Custom Post Type”

  1. Andrea

    Ciao Andrea,
    sono nuovissimo di WordPress e ho una domanda.
    Nel template che ho sul mio hosting WordPress, che ho creato per vedere come funziona il CMS, nel menu Format dell’Edit Post ho le seguenti opzioni:
    Standard
    Aside
    Gallery
    Image
    Perchè non vedo i formati da te descritti? E’ frutto di una personalizzazione del tema che sto usando?
    Grazie e ciao!
    Andrea

    Rispondi
    • Andrea Barghigiani

      Ciao Andrea,
      mi fa molto piacere sapere che ci sono altre persone a giro che stanno imparando WordPress, venendo al punto della tua domanda; il motivo perché non vedi i formati da me descritti è semplicemente perché il tema che stai utilizzando non ha attivato i relativi Post Format.

      Il fatto è che siamo in grado di poter attivare quanti Post Format si vuole, la cosa che devi fare è andare ad agire sul file functions.php, che molto probabilmente è il file che utilizza anche il tuo template ma, senza maggiori informazioni non posso esserne sicuro.

      Intanto vai a dare un’occhiata a questo articolo sui Post Format, da lì imparerai ad attivare quanti Post Format tu desideri.

      Spero di esserti stato utile e grazie per leggere WordPress AndMore!

      Rispondi