Pensiamo alla Sidebar

Pensiamo alla Sidebar

Nel corso delle precedenti lezioni siamo stati in grado di apprendere come sia possibile far popolare la testata ed il corpo del nostro nuovo template direttamente da WordPress, utilizzando delle funzioni che lui stesso ci mette a disposizione. Quello che andremo ad imparare in questa lezione invece ci permetterà di andare a popolare un'altra area molto importante del nostro template, ovvero la Sidebar.  

Questa sezione è davvero molto importante perché ci permetterà di mostrare una serie di informazioni aggiuntive riguardanti il contenuto del sito. Molto spesso si vedono queste sezioni ospitare una lista di categorie, gli ultimi post pubblicati, i tag più utilizzati, gli ultimi commenti inseriti e, praticamente, tutto quello che ci passa per la testa!

L’intero corso è diventato anche un ebook! Non perdere l’occasione di portare sempre con te tutta la conoscenza racchiusa al suo interno cliccando semplicemente su questo link!

Come detto prima, a seconda degli scopi che volete raggiungere con il template che state realizzando, il contenuto che può ospitare questa sezione può variare notevolmente; ma per questa lezione faremo in modo di realizzare una sidebar di base che possa mostrare le seguenti informazioni:

  • Categorie – una lista di categorie utilizzate dal sito;
  • Archivio – un classico archivio che ci permetterà di archiviare i nostri contenuti in base al mese di pubblicazione;
  • Ricerca – aggiungiamo anche un campo di ricerca che potrà essere utile ai nostri visitatori;
  • Feed RSS – visto che WordPress ci fornisce un Feed RSS fin dal primo momento dell’installazione, guardiamo di sfruttarlo per aumentare l’interazione che gli utenti hanno con il nostro sito.

Forse può sembrarvi poco, aggiungere soltanto quattro elementi, ma questo ci permetterà di conoscere altre funzioni interessanti che WordPress ci fornisce e, prima di concludere, impareremo come sia possibile rendere facilmente personalizzabile questa sidebar con un processo che prende il nome di widget-ready.

Impostiamo la Struttura

Come in qualsiasi progetto web, prima ancora di entrare nel vivo dello sviluppo dobbiamo soffermarci a pernsare alla struttura che questo progetto può assumere, analizzando gli elementi proposti possiamo creare qualcosa del genere:

Conclusioni

Anche questa volta siamo giunti alla fine di questa lezione. Ricapitolando, quello che abbiamo imparato è come sia possibile creare una versione statica della nostra sidebar all’interno del file sidebar.php che potrà essere sostituita dalle widget che potremo tranquillamente inserire attraverso il pannello di amministrazione.

Se la spiegazione della funzione dynamic_sidebar() vi sembra troppo frettolosa vorrei farvi sapere che nella prossima lezione andremo a studiarla nel dettaglio perché impareremo come sia possibile creare anche più sidebar, o semplicemente delle aree, widget-ready.

Grazie per la vostra attenzione!

Lascia il tuo Pensiero

2 Responses to “Pensiamo alla Sidebar”

  1. Gianlu

    Ciao Andrea nel testo dell’articolo c’è una mancanza , quando aggiungiamo il codice nel file sidebar.php per rendere dinamica la sidebar va dichiarato anche l’id della sidebar, che in questo caso è principale-sidebar, quindi il codice diventa:

    < ?php if ( !dynamic_sidebar( 'principale-sidebar' ) ) : ?>

    ottima guida, passo alla lezione successiva 🙂

    e rimango in attesa di una guida su come creare un tema da bone! 😀

    Rispondi
  2. Andrea Barghigiani

    Ciao Gianlu,

    scusa il ritardo in questa risposta ma, come puoi vedere, sono stato un pò impegnato nella realizzazione del nuovo tema.

    Hai perfettamente ragione! Dato che il parametro di dynamic_sidebar() è opzionale mi devo essere confuso. Se controlli la documentazione su WordPress.org, in effetti, dice che il valore di default è 1 (quindi funziona soltanto se dai un id numerico alle tue sidebar.

    My Bad! Vado subito a correggere e grazie per la segnalazione!

    PS: So che sei curioso per quanto riguarda Bones e la creazione di una template più grafica, ti chiedo solo un pò di pazienza dato che non è una cosa semplice preparare un percorso formativo… Ma se vuoi una piccola dritta, questo stesso tema è stato creato con Bones e, se cerchi un pò, trovi tutto il codice su GitHub 😀

    Rispondi