Tutto Nasce da una Pagina Singola

Tutto Nasce da una Pagina Singola

Eccoci nuovamente ad una lezione pratica dove potremo sporcarci le mani con un pò di  codice! In questa, andremo ad imparare come sia possibile personalizzare le pagine dei singoli articoli; molto importante perché, questo tipo di pagina, rappresenta la seconda pagina consultata dopo la homepage di un blog.  

Perché sono così sicuro di quello che dico?

Beh, semplicemente perché gli utenti che vengono a visualizzare un blog saranno interessati agli articoli che trovano al suo interno e, dopo aver trovato un articolo interessante in homepage, andranno a leggere il testo completo proprio all’interno di una pagina singola.

L’intero corso è diventato anche un ebook! Non perdere l’occasione di portare sempre con te tutta la conoscenza racchiusa al suo interno cliccando semplicemente su questo link!

Come vi ho confessato nella precedente lezione, anche qua su WordPress AndMore, ho scelto di andare a realizzare una pagina singola con un layout differente dalla homepage. Se controllate, la pagina principale di questo sito ha una sidebar molto generosa, tanto da ospitare 3 immagini affiancate 125×125, ma se andate a leggere un articolo completo, questa stessa sidebar viene molto rimpicciolita, lasciando spazio per soltando due di queste immagini.

Ho preso questa scelta perché ritengo che quando un visitatore si posiziona su una pagina singola, il suo interesse è rivolto al contenuto dell’articolo, e quindi ha bisogno di leggere comodamente il testo senza farsi distrarre dagli elementi della sidebar.

Ovviamente, questa è una scelta del tutto personale, e starà a voi e ai vostri grafici di trovare la soluzione più adatta al progetto che state realizzando; gli sviluppatori WordPress, ad esempio, hanno scelto di togliere completamente la sidebar all’interno di una pagina singola nel loro template Twenty Eleven, il tema di default per WordPress.

Conclusioni

Scelgo di terminare qua questa lezione perché ci sono ancora diverse cose che dovremmo andare a scoprire per quanto riguarda le pagine singole ed il ragionamento che WordPress utilizza per generare il contenuto, ma intanto abbiamo già appreso diverse cose da questa lezione.

Per prima cosa abbiamo conosciuto la funzione body_class() che ci fornisce delle comede classi che ci permetteranno facili modifiche all’interno dei nostri CSS, successivamente abbiamo scoperto come le funzioni get_header(), get_sidebar() e get_footer() accettino dei parametri che ci permettono di indicare dei file specifici dai quali poter caricare differenti strutture.

Abbiamo anche visto quanto semplice sia modificare il nostro layout in base alla pagina che viene mostrata, grazie a LESS.js tutto questo si traduce in due semplici righe di codice ed anche come sia possibile andare a modificare il nostro codice HTML attraverso la funzione is_single(). Insomma abbiamo appreso un bel pò di cose!

Ma ad essere sincero c’è ancora dell’altro da scoprire, infatti nella prossima lezione andremo a vedere come sia possibile caricare il contenuto dei nostri articoli utilizzando una nuova funzione WordPress, che ha visto la luce sin dalla versione 3, e anche come sia possibile aggiungere una delle parti più sociali di qualsiasi blog; grazie all’aggiunta di una sezione per i commenti.

Lascia il tuo Pensiero

2 Responses to “Tutto Nasce da una Pagina Singola”

  1. Gianlu

    ho un dubbio, perche per la sidebar degli articoli abbiamo creato una pagina php apposita sidebar-singola.php e per la widget area del footer e dei mess del benvenuto no?:|

    Rispondi
    • Andrea Barghigiani

      Ciao Gianlu,

      scusa per il ritardo in questa risposta, ma non avevo proprio notato il tuo commento! In questo caso ho preferito utilizzare soltanto una pagina sidebar-singola.php semplicemente perché grazie alla funzione get_sidebar(); è possibile richiamare questo file passando come parametro 'singola'.

      Per quanto riguarda invece le sezioni nel footer e nel messaggio di benvenuto non ho inserito alcun file esterno perché la struttura verrà creata direttamente all’interno del file dove queste widget vengono richiamate. Se preferisci richiamare dei file esterni puoi sempre utilizzare la funzione get_template_part().

      Rispondi