Creare Newsletter con WordPress

Perché Dovresti Iniziare a Collezionare Email dal tuo WordPress

L'articolo di oggi sarà molto diverso da quello a cui sei abituato a leggere, oggi non ti parlerò direttamente di WordPress come strumento che ti permette di svolgere il tuo lavoro, che sia sviluppare temi oppure aiutare il tuo prossimo con le parole che pubblicherai attraverso questa piattaforma.

Personalmente, ho deciso di scrivere questo articolo perché ieri ho assistito ad una discussione molto interessante dove il nostro appassionato Danilo Errico chiedeva quale plugin WordPress fosse il migliore per gestire le newsletter dal proprio pannello di amministrazione.

Com ti puoi immaginare, quando viene chiesto qual è il miglior strumento per raggiungere un determinato obiettivo, si rischia sempre di inciampare in qualche guerra di religione ma, per fortuna, la comunità di WordPress Italy+ non ha questa tendenza, piuttosto preferisce aiutare amorevolmente i propri utenti.

Nella discussione che ha preso piede, le forze si sono ben presto schierate su due lati principali, meglio inviare direttamente le email dal pannello di amministrazione del nostro WordPress oppure dovremmo utilizzare un servizio esterno? Ovviamente non esiste una risposta corretta a questa domanda, ci si basa molto sulle preferenze di una persona, ed il nostro Danilo ha scelto l’opzione di utilizzare il Wysija Newsletter Plugin.

La mia preferenza è diammetricalmente opposta da quella appena mostrata, preferisco utilizzare un servizio esterno ma, come dicevo, si parla sempre di preferenze personali. La discussione mi aveva incuriosito veramente molto ed ho iniziato ad approfondire all’argomento inviare newsletter dal Pannello di Amministrazione. Dopo diverse ricerche e altrettanti plugin a pagamento incontrati lungo la via, ho trovato un interessantissimo progetto chiamato ChimpExpress.

ChimpExpress Invia Newsletter MailChimp dal tuo WordPress

Questo plugin gratuito e veramente interessante ti permette di utilizzare il tuo account gratuito di MailChimp (attenzione: questo è un link di affiliazione, significa che se crei un account Pro, io avrò qualche bonus), servizio che uso con molta soddisfazione, e di organizzare ed inviare newsletter direttamente dal tuo WordPress.

Ma oggi non sono qua a scriverti di quale plugin dovresti utilizzare, non ti presenterò neanche alcuni dei servizi che potrai utilizzare (se mi perdoni il consiglio su MailChimp 😉 ), quello che mi interessa fare oggi è capire perché, qualunque sia la tua professione, avere una newsletter ti sarebbe utile.

Ma Cosa è “Questa” Newsletter?

Forse ho iniziato a parlare e trattare di argomenti che ti sono ancora oscuri, o forse no. Comunque sia dovresti aver capito come funziona; se conosci già l’argomento puoi saltare direttamente al prossimo titolo, altrimenti continua a leggere.

Se stai continuando a leggere, Grazie Mille!, sapere soltanto che mi stai leggendo mi dà molta energia.

Riprendiamo il discorso Newsletter. Con questo termine si intende la tecnica di far registrare i visitatori del proprio sito, o di qualsiasi altro evento pubblico per quel che riguarda, all’interno di una lista di email che potremo usare per inviare dei messaggi nel futuro.

Se, come me, utilizzi Gmail ti starai chiedendo perché non salvare questi indirizzi all’interno di determinati Gruppi di Contatti ed utilizzare i potenti server della Google per gestire le differenti liste. Si, in effetti, saresti libero di fare questo, ma hai pensato a quanto diventerebbe difficile gestire il tutto già a 100 iscritti?

Ecco che, intorno alla possibilità di inviare email agli iscritti (gli altri vantaggi verranno visti nelle prossime sezioni), sono nate mille idee e soluzioni che affrontano il problema e la gestione in due modi completamente diversi. Ci sono servizi che ti permettono di utilizzare WordPress per inviare campagne email, il plugin Wysija ne è un primo esempio; mentre altri ti permettono di gestire i contatti e la comunicazione al di fuori del tuo sito fornendoti soluzioni personali al problema, esempio di questo è la già citata MailChimp che ha assunto un simpatico scimpanze per guidarci nello svolgimento delle nostre azioni.

Ovviamente ci sono dei pro e dei contro per ciascuna delle soluzioni appena osservate e sono proprio quel tipo di confronti che riescono a separare le folle, proprio come visto prima. Qua sotto andrò a parlare brevemente di quelli che personalmente riconosco come pro e contro di ciascuna soluzione, non ti sto consigliando una o l’altra, questa scelta spetta a te.

Devo anche aggiungere che se desideri condividere i tuoi pensieri, i tuoi pro e contro, con me potrai aggiungerli nel modulo alla fine di questo articolo.

Manda la Newsletter da WordPress con Wysija

Quando si parla di inviare email dal pannello di WordPress, cosa che porta con se ovvi benefici come la presenza di opzioni familiari, devo ammettere che le potenzialità di questo plugin mi hanno molto impressionato, ed ho guardato soltanto il video di presentezione 😉

Grazie a questo plugin potrai creare accattivanti email andando ad utilizzare un gran numero di immagini e pulsanti che lo stesso plugin offre al suo interno. Questa è sicuramente una peculiarità di Wysija, rappresentata come pro per quanto riguarda questa opzione di invio; ma oltre a questo, trovo come altro pro soltanto il fatto di possedere la lista degli iscritti sui propri server.

Se devo essere sincero, al momento vedo soltanto più contro quando osservo questo tipo di soluzione… Prima fra tutte riguarda proprio il fatto di utilizzare il proprio server per inviare queste campagne. Per come la vedo, il server del mio sito deve essere utilizzato soltanto per il traffico dei miei lettori, e non per servizi aggiuntivi.

Questo mio pensiero si è sviluppato perché nella mia esperienza ho sempre avuto a che fare con dei server condivisi, già questo, porta il server a gestire i traffici dei differenti siti ospitati. Non sto dicendo che non esistono buoni servizi di hosting, perché il mio spazio illimitato con BlueHost funziona alla grande! Sto solo dicendo, che il server è già abbastanza impegnato e non mi pare il caso di caricarlo con altri servizi.

Successivamente bisogna stare attenti che l’indirizzo IP che il server utilizza, non sia inserito all’interno dei filtri antispam, perché succede; ma dovrai stare attento anche a limitare il numero di invii simultanei di email per non superare il limite imposto dal tuo hosting.

MailChimp il Servizio per Newsletter

Andiamo adesso a vedere i vantaggi che possiamo avere utilizzando un servizio esterno e, devo avvertirti, avrò qualche punto a favore per questa scelta; in fin dei conti è la mia scelta.

I problemi che riguardano il server vengono, in questo caso, rimossi completamente. Questi servizi si impegnano ad avere un alto uptime e delle buone prestazioni, ma questo è nella media. Il primo vantaggio è che pensano a tutto loro, io non mi devo preoccupare di far funzionare tutto correttamente, sono loro che devono assicurarsi che questo servizio sia efficiente. Se dico che voglio inviare una mail alle 9 di mattina io posso dormire sonni tranquilli perché so che il server invierà la campagna in quel preciso momento, e magari crollerà il server del sito dal traffico ricevuto (magari).

Ovviamente ha qualche contro anche questa soluzione… Per prima cosa, se sei un designer e desideri aggiungere il tuo tocco personale alle email, sarai libero di creare dei template, ma dovrai farlo andando ad apprendere un nuovo linguaggio o affidarti agli editor che ti vengono proposti. Talvolta, questi servizi introducono il proprio codice, la propria struttura, e questo comporta un rallentamento nella curva di apprendimento perché dovrai imparare come utilizzare questo nuovo codice per creare le tue mail. Per fortuna, anche MailChimp offre molti template gratuiti da scegliere e non sarà difficile trovarne uno che soddisfa le tue esigenze iniziali.

Altro punto a sfavore è che molti di questi servizi sono a pagamento, con MailChimp hai diritto ad un account gratuito, ma viene limitato a 2000 iscritti e al massimo invio di 12000 email mensili. Superati questi limiti potrai richiedere un account pro scegliendo, tra una vasta gamma di soluzioni, quella che soddisfa le tue esigenze.

A questo punto ti dovrebbe essere chiaro il significato della parola Newsletter, è giunto il momento di andare a scoprire i motivi che rendono questa tecnica così utile.

Perché Avere una Newsletter?

In questo mondo di social network e siti dove è possibile contattare grandi comunità di persone, è normale pensare che perdere tempo nella creazione e gestione di una newsletter sia praticamente inutile; purtroppo non è del tutto vero.

Per prima cosa, qualunque sia il tuo social network preferito, bisogna capire che tutto quello che viene svolto al suo interno non è di nostra proprietà; anche i contenuti che pubblichiamo non sono nostri! Una volta caricati, questi diventano di proprietà del servizio utilizzato che sarà in grado di farci quello che desidera, l’esempio degli Indigeni Digitali (gruppo Facebook con più di 5000 iscritti) ne è un esempio lampante! Proprio ieri, Fabio Lalli creatore del gruppo, ha rilasciato questo triste messaggio dove annuncia l’inaspettata cancellazione del gruppo stesso.

I social network sono ottimi per creare un primo contatto con persone che non conosciamo, ma poi bisogna riuscire a spostare queste relazioni da qualche altra parte, magari all’interno di uno spazio che possiamo gestire al 100%. Ecco un primo buon motivo che ti permette di capire perché le newsletter sono così utili; la lista di email resterà tua e sarà disponibile per sempre!

Purtroppo non è possibile dire lo stesso per quanto riguarda il gruppo Indigeni Digitali che, chiuso il gruppo, ha perso la possibilità di contattare 5000+ iscritti; non è sicuramente una cosa che vuoi, giusto?

Ecco che avere una Newsletter è un’ottima scelta, anche perché ti permetterà di avere un contatto diretto con i tuoi lettori in uno spazio che difficilmente possono ignorare, la loro casella di posta.

Come Gestire una Newsletter?

Questa sezione non ti svelerà i segreti per gestire al meglio una newsletter, mi serve soltanto per farti capire il suo potenziale. Una volta che un utente ti consegna il proprio indirizzo di posta elettronica (secondo valore digitale dopo il numero della carta di credito) significa che si fida di te e di quello che fai, per questo è interessato ai tuoi aggiornamenti.

Sin dal primo iscritto alla newsletter, potrai iniziare ad inviare email con lo scopo di stringere relazioni, che facciano capire che non ti interessa soltanto avere il loro indirizzo per mandargli la pubblicità del tuo ultimo prodotto o di un prodotto in affiliazione che promuovi, visto che ti è stata data tutta questa fiducia, potresti iniziare a creare delle mail focalizzate ad aiutare i tuoi iscritti nei problemi che incontrano quotidianamente. Solo in questo modo sarai in grado di connetterti con essi e di instaurare delle vere relazioni.

Conclusioni

Per il momento desidero concludere qua l’argomento Newsletter perché questo voleva essere soltanto un articolo introduttivo e non qualche guida su come creare e gestire la tua newsletter, sinceramente non vedo questi come argomenti adatti a wpAndMore 🙂

Anche per questo motivo ho aperto le porte a blogAndMore, il nuovo fratellino all’interno del quale trattiamo argomenti relativi alla promozione dei tuoi contenuti e dei prodotti della tua azienda!

Ben presto questo argomento verrà ripreso andando a scoprire maggiormente il lato tecnico della faccenda, scopriremo insieme i migliori plugin WordPress che ti aiuteranno nel raggiungimento dello scopo (se ne esistono), ti mostrerò come utilizzarli e cercherò anche di rispondere alla domanda “Dove posiziono il modulo di iscrizione alla newsletter?“.

Come puoi vedere qua sotto, per wpAndMore ho deciso di inserirlo al termine di ogni articolo invece che inserirlo nella sidebar, questo perché ritengo che sei hai letto fin qua, vuol dire che hai apprezzato il mio contenuto e penserai che iscrivendoti sarai in grado di restare aggiornato ricevendo delle comode email (che mando al massimo una volta a settimana). L’argomento Newsletter è un argomento veramente vasto e sono stati scritti anche molti libri a riguardo, ma puoi contribuire anche tu stesso andando ad inserire il tuo pensiero nei commenti di questo articolo!

Prima di concludere, volevo chiederti se conosci qualcuno che ha già una attività ma che non sfrutta il potenziale delle newsletter e di restare in contatto con i propri lettori/clienti; pensi che gli farebbe comodo leggere queste parole? Se stai muovendo la testa o se nella tua mente visualizzi la parola SI, puoi utilizzare i pulsanti qua sotto per condividere questo articolo.

Lascia il tuo Pensiero

6 Responses to “Perché Dovresti Iniziare a Collezionare Email dal tuo WordPress”

  1. massimo

    ciao articolo interessante … io avrei un problema diverso …. mi spiego. Allora io per il sito creo una newsletter e poi la spedisco con mailchimp, ed è un servizio davvero super!

    La cosa che ti chiedo secondo te c’è un plugin che mi crea la newsletter con contenuti scelti nei post o categorie e poi la invia?

    questo sarebbe il top, per non stare ore a realizzare la news … 🙂

    ciao Max

    Rispondi
  2. Marco

    Salve a tutti!
    vorrei segnalare autorisponditori.com , servizio italiano gratuito di email marketing, che offre 3 liste da 1.000 (3.000 utenti gestibili in totale) , Follow-Up (come Aweber, GetResponse e MailChimp) e invio ILLIMITATO di email.

    Il servizio è online dal 2005, quindi sicuro e affidabile.

    Rispondi
    • Andrea Barghigiani

      Ciao Marco,

      il servizio sembra veramente utile e vantaggioso. Io non l’ho ancora provato ma sarei interessato a conoscere degli utilizzi e di come ci si trovano le persone.

      Rispondi
  3. Lara

    ciao, prima di tutto i miei complimenti per l’articolo, è veramente ben strutturato.
    Poi volevo chiedere se qualcuno sa come posso fare a inserire la barra in cui chiedo l’indirizzo mail in modo che vada direttamente al servizio di newsletter. Uso wordpress.com come piattaforma per il blog.
    Grazie mille in anticipo per qualunque risposta, e anche solo per aver letto questo commento 🙂

    Rispondi
    • Andrea Barghigiani

      Ciao Lara,
      innanzitutto grazie mille per i tuoi complimenti, mi fa veramente molto piacere che questo articolo ti sia piaciuto!

      Venendo al tuo problema posso dirti che wordpress.com offre due soluzioni:

      • la prima riguarda la possibilità di inserire un modulo contatti all’interno di una pagina o articolo (trovi il pulsante nell’editor di testo WP). I tuoi utenti potranno contattarti direttamente e, se non sbaglio, si iscriveranno automaticamente alla tua newsletter;
      • la seconda invece ti permette di inserire un modulo di iscrizione alla newsletter direttamente all’interno della tua sidebar. Per fare questo devi andare su Aspetto->Widget e trascinare la voce Segui il blog all’interno della tua sidebar.

      Personalmente ti sconsiglio di utilizzare il servizio di wordpress.com perché ti terranno le mail dei tuoi iscritti nascoste e, anche se dicono che potrai richiederle in un successivo momento, devi sempre aspettare i loro comodi…

      Fossi in te farei un pò di pratica con WordPress dal .com ma poi, appena preso confidenza, mi prenderei un hosting e inizierei a lavorare con la versione di WordPress scaricabile dal .org. Se vuoi vedere qualche video che ti permetta di migliorare le tue conoscenze di questa piattaforma ti consiglio di dare uno sguardo al corso WordPress, Passo Passo dove ti mostro anche come potrai installare la versione .org direttamente sul tuo computer e fare tutti i tuoi esperimento.

      Se hai bisogno di qualche consiglio chiedi pure!

      Rispondi