Perché Dovresti prendere in Considerazione Genesis

La scelta di un framework è un passo molto importante per qualsiasi sviluppatore ed in questo articolo affronto il framework Genesis. Un interessante framework che potenzia migliaia di temi WordPress e che promette molto... Sarà vero? E secondo te, vale la pena di passare ad un framework?

Contenuti Extra

Alla Scoperta di Genesis

Inizia a conoscere questo potente framework per velocizzare il tuo lavoro e accrescere la qualità dei temi che rilasci per i tuoi clienti. In questa serie ci muoveremo per scoprire il ragionamento e le funzionalità di questa soluzione!

  1. Perché Dovresti prendere in Considerazione Genesis
  2. Crea un Child Theme e Scopri come ti sarà Utile
  3. Inizia lo Sviluppo Genesis con questi Essenziali Strumenti

Se sei con noi da diverso tempo conoscerai sicuramente il corso Crea un Tema WordPress da Zero. Come ho fatto in questo corso (che nell’arco del 2015 riceverà un grandissimo aggiornamento) e nel resto delle pagine di wpAndMore, la mia intenzione è sempre stata quella di spiegarti WordPress come Matt l’ha fatto.

Vanilla come direbbero in molti…

Quando si usa questo termine si intende dire che si sta sviluppando con un linguaggio di programmazione senza utilizzare alcun framework. Riconosco che ci può essere un piccolo fraintendimento, dato dal fatto che WordPress essendo scritto in PHP potrebbe essere considerato un framework di questo linguaggio (o almeno così è dal mio punto di vista).

Ma ben presto capirai perché sto facendo questa strana introduzione, anzi tutto quello che devi fare è continuare a leggere 😀

A parte il corso sul tema non sono state rare le occasioni dove abbiamo parlato di sviluppo plugin, personalizzazioni nel Loop, consigli di sviluppo o dove addirittura ti insegno a sviluppare in PHP passando per le logiche WordPress. La cosa che mi ha sempre caratterizzato è che tutto il codice che ho usato proviene da funzioni e classi documentate all’interno del Codex.

Ma oggi ho deciso di fare qualcosa di diverso, oggi ho deciso di parlare direttamente con te e cercare di discutere assieme i vantaggi e gli svantaggi dell’uso di un framework e, in particolar modo, di uno il cui nome mi sta girando in testa da diverso tempo: Genesis!

Per prima cosa chiariamo un punto fondamentale: Genesis non è l’unico framework in circolazione. Ne esistono moltissimi open source e gratuiti, lasciami elencarne alcuni:

  • Redux un framework per le opzioni che puoi utilizzare sia per i tuoi temi che per plugin. Sicuramente non è un framework specifico per la creazione di un tema, ma ti aiuterà molto se devi fare operazioni complesse;
  • FoundationPress da uno sguardo esterno sembra un ottimo framework basato sul più famoso Fundation 5 dedicato allo sviluppo Front End;
  • Cherryaltro framework stavolta basato su Bootstrap che ho scoperto per caso durante una chiacchierata con Giovanni all’interno della nostra community su Google+.

Questi sono soltanto alcuni dei framework che ho trovato in circolazione per WordPress, ma ti basterà una veloce ricerca per vedere che ce ne sono decine che non vedono l’ora di essere utilizzati. Ebbene, hai scoperto questo mercato; ma…

Che Cos’è un Framework?

Per “dirla spicciola”, un framework non è altro che un insieme di aiuti che mirano soltanto a rendere più semplice la vita dello sviluppatore che è in te .

A seconda delle funzionalità inserite, alcuni framework ti permetteranno di lavorare con delle griglie CSS già impostate, altri ti permetteranno di creare dei pannelli opzioni, includere bottoni, finestre modali e molte altre caratteristiche che potranno velocizzare il tuo sviluppo.

Se devo essere onesto con te non mi sono mai piaciuti molto…

Ogni volta che ne provi uno devi ricordarti delle diverse sintassi, le logiche cambiano e la scelta che facciamo quando iniziamo ad usarne uno è molto importante perché se poi succede qualcosa, se lo sviluppo del framework che hai selezionato viene interrotto, rischi di rimanere indietro ed utilizzare uno strumento vecchio.

Ecco, questa è una preoccupazione che mi ha sempre inseguito. Anche fare la scelta di abbracciare lo sviluppo web utilizzando WordPress come mia principale piattaforma è stata abbastanza dura, in fin dei conti anche in questo caso stavo affidando le sorti della mia carriera ad un progetto esterno.

Per fortuna non mi sono sbagliato; adesso WordPress copre quasi il 60% del mercato dei CMS 😀

È una piattaforma incredibilmente robusta ed anche i clienti, se già non lo conoscono, imparano ad apprezzarlo velocemente e ne diventano ben presto dipendenti. Recentemente ho anche pubblicato un video corso che guida l’utente medio a conoscere WordPress nel dettaglio, te lo presenterò un’altra volta, ma se vuoi darci un’occhiata il link è questo 😉struttura-genesis

Con questa immagine, anche se dedicata al framework Genesis, ci viene mostrato che cosa sia nello specifico un framework.

Prendendo come esempio la descrizione della struttura di un’automobile possiamo dire che WordPress è il motore, quell’elemento che permette alla macchina di accendersi e fa funzionare tutto in armonia; Genesis è il telaio che da forma e struttura mentre i temi (che in questo contesto sono child theme) vengono visti come la carrozzeria e la tinta che diamo alla macchina.

Spero che questa descrizione sia abbastanza chiara ma se hai una definizione tutta tua o desideri avere degli approfondimenti su questo aspetto, non devi far altro che commentare 😉

Perché Considerare Genesis?

Questi sono tutti argomenti che molto probabilmente conoscevi già, adesso iniziamo la discussione vera e propria, cerchiamo di capire assieme se questo è un framework da prendere in considerazione, oppure no. Mi piacerebbe molto conoscere anche la tua opinione all’interno dei commenti, quindi scrivine uno senza esitazioni 😉

Genesis è un framework ottimizzato per i motori di ricerca, sicuro e scritto in HTML5.

Queste sono le prime qualità che ci vengono fornite dal sito StudioPress, il sito che raccoglie sia il framework che un marketplace contenente più di 50 child theme dai quali potrai prendere spunto o utilizzare direttamente per il progetto del tuo cliente.

Le feature che questo framework mette a disposizione sono veramente molte, se andiamo a controllare sotto al cofano troviamo un incredibile numero di hook e alcune widget che possono aiutarci nello sviluppo.

Questo per dire che nonostante il framework venga venduto come un prodotto adatto alla realizzazione di siti WordPress con uno sguardo dedicato al marketing, risulta anche molto semplice da personalizzare per sviluppatori come noi.

Aspetta un attimo… Hai detto vendere?!?

Ebbene sì, l’ho detto.

In effetti, a differenza di quelli che ti ho presentato precedentemente, il framework Genesis è l’unico che è a pagamento. Ma ci sono ottimi motivi per i quali ti consiglio di acquistare questo framework ed iniziare ad utilizzarlo, almeno questi sono gli stessi consigli che mi sono dato:

  • grandissima community – all’interno del forum di SitePress si trovano migliaia di persone che usano questo framework sempre disponibili a dare una mano;
  • ha una lunga esperienza – Genesis è un framework che viene sviluppato sin dal 2010 e credo proprio che abbia dimostrato la sua stabilità e intenzione di restare sul mercato;
  • velocizza lo sviluppo – praticamente grazie al parent theme hai già una struttura pronta all’uso e con un child theme e gli innumerevoli hook potrai personalizzarla come meglio credi;
  • moltissimi child theme – come detto precedentemente, anche se non sono un grande fan di questi elementi (forse perché non li ho mai usati molto), ci sono più di 50 temi tra i quali potrai scegliere e personalizzare;
  • potenzia blog importanti – se dico Copyblogger ti viene in mente niente? Peccato perché è uno dei più importanti (e imponenti) blog che trattano di web marketing, diciamo soltanto che fattura diversi milioni di dollari l’anno 😉 ;
  • ben documentato – i tutorial che si trovano all’interno del portale e quelli pubblicati dagli sviluppatori sono fatti molto bene e ci rendono facile la comprensione del framework.

Non sono stato ad elencare tutti i motivi che lo stesso StudioPress espone nelle sue pagine per due motivi: il primo è che non sto cercando di venderti questo framework (non c’è neanche un link di affiliazione in questo articolo) e secondo perché questi sono gli stessi motivi che io stesso ho preso in considerazione, se tu ne conosci altri o usi Genesis anche per altri modivi sono curioso di scoprirli 😀

È il Momento di usare Genesis?

Ultimamente mi stanno arrivando molte richieste di lavoro che richiedono un’alta personalizzazione di questo CMS e riuscire a velocizzare il mio sviluppo, anche se mi ha sempre interessato, è una cosa che mi sta ancora più a cuore.

Qualche tempo fa ti ho parlato di _s, il famoso starter theme promosso dalla stessa WordPress, ma proprio perché è uno starter theme che non offre molti strumenti utili per lo sviluppo Front End e questo mi costringe tutte le volte a partire da un canvas bianco.

Non sono mai stato un grande fan di framework o della personalizzazione di temi già acquistati, anche perché da sviluppatore mi piace sempre avere il completo controllo, ma ultimamente lo ritengo anche un limite…

Ho sempre cercato di approfondire le mie conoscenze e trovare nuovi strumenti perché oltre che sviluppare progetti in WordPress più velocemente, questo mi permette anche di tornare su queste pagine e scrivere questi articoli.

C’è qualcosa di male se mi faccio aiutare da un framework potente, stabile e sicuro come Genesis?

Non credo proprio, anzi forse potrei migliorare la mia carriera e completare più progetti.

Intanto inizierò a sporcarmi le mani con lo sviluppo del nuovo tema per il mio sito personale; a proposito, hai visto le immagini precedenti? Questa è la mia prima bozza per il sito, che ne pensi? Hai qualche suggerimento o critica da pormi?

La mia intenzione è quella di iniziare a documentare proprio su queste pagine il processo di sviluppo, le difficoltà e le buone esperienze che farò utilizzando questo framework. Ti interesserebbero questi tipi di articoli?

Conclusioni

Come dicevo ad inizio articolo, sono molto curioso di conoscere la tua opinione a riguardo. Non tanto per la realizzazione degli articoli che ti ho appena anticipato ma più che altro per scoprire che cosa pensi di Genesis.

Dal mio punto di vista questo sarà un passo molto importante per la mia carriera e potrebbe migliorarla come farmi perdere molto tempo. Per questo motivo vorrei sapere da te che cosa ne pensi, come ti sei trovato se hai già sviluppato con questo framework.

Vuoi condividere la tua opinione? Prendi fiato ed inserisci il tuo commento qua sotto!

Se poi non hai voglia di esporre al pubblico i tuoi pensieri e preferisci farmi sapere le tue opinioni in modo privato, puoi sempre usare la pagina Contatti e farmi sapere cosa ne pensi.

Intanto resto in attesa…

Lascia il tuo Pensiero

12 Responses to “Perché Dovresti prendere in Considerazione Genesis”

  1. Matteo

    Ciao,
    sono un semplice amatore del web e da qulache tempo mi sono dilettato nella creazione di un piccolo sito su wordpress.Ho usato un hosting low cost e un tema gratuito che pian pian l’ho adattato alle mie esigenze.Ora ho deciso di fare il passo 🙂 cambiare hositng (siteground) e thema e stò valutando studiopress e genesis. Il mio dubbio è che non essendo programmatore o comunque “serrato” in materia incappare in qualcosa fuori dalle mie competenze…

    Rispondi
    • Andrea Barghigiani

      Ciao Matteo,
      personalmente appoggio entrambe le scelte perché sono le stesse che abbiamo fatto anche noi e non siamo mai tornati indietro.

      SiteGround è un’ottima scelta ci abbiamo messo sopra il nostro progetto più importante skillsAndMore e non abbiamo niente da ridire. Con Genesis invece abbiamo già molta più esperienza e devo ammettere che è uno di quei pochi temi premium che sono facili da usare sia per l’utente medio che per lo sviluppatore, il sito di StudioPress è pieno di tutorial che ti aiutano a creare il tema proprio come la demo proposta e tutti i plugin che vengono proposti sono gratuiti!

      Stavamo anche pensando di iniziare una serie video che permettesse di conoscere nel dettaglio le configurazioni dei singoli temi ma non so se potrebbe essere una cosa utile visto che le documentazioni sono così buone…

      Comunque sia, se sei stato in grado di personalizzarti un tema free con Genesis dormi sonni tranquilli, è una bomba di tema e ti divertirai un sacco! Se vuoi avere maggiori informazioni potresti anche controllare un nostro recente webinar che abbiamo fatto proprio su questo argomento 😀

      Buona visione e grazie per il tuo commento Matteo 🙂

      Rispondi
  2. Paolo

    Ciao,
    sono un web designer, collaboro con diverse web agency, il mio lavoro consiste nel creare il design di siti web e sviluppare il codice front-end (html,css,javascript). Non ho mai avuto quindi la necessità di lavorare con WordPress perchè le agenzie con le quali collaboro usano CMS propri. A dir la verità una di queste agenzie per alcuni progetti utilizza WordPress, il mio lavoro però finisce con la consegna del design e dell’html, i loro programmatori poi si occupano del resto.
    Anche i miei progetti personali li ho sempre sviluppati con CMS che mi forniscono gratuitamente queste agenzie grazie al rappporto di collaborazione che va avanti da molti anni.

    Adesso ho la necessità di sviluppare un mio progetto con wordpress e per farlo pensavo di utilizzare Genesisi sia per velocizzare lo sviluppo che per le ottime cose che ho letto a riguardo.

    Non conoscendo questo framework vorrei chiederti un consiglio, per lo sviluppo front-end utilizzo principalmente due framework,
    Bootstrap o Foundation, la scelta tra questi due framework di solito la fa il cliente. Entrambi i framework sono validi e danno una grossa mano, specialmente le griglie responsive. So benissimo che Genesis è un framework per WordPress e che non c’entra niente con i due framework che ho citato, infatti lo utilizzerei per gli hook, ma il mio dubbio è questo: Genesisi fornisce come bootstrap una griglia html/css responsive con le media query? Si ha la stessa facilità di sviluppo dell’html?

    Siccome quello che devo sviluppare è un progetto con delle interfacce abbastanza complesse mi occorre una griglia responsive che mi permetta di non impazzire durante lo sviluppo.

    Ti ringrazio e complimenti per il blog!

    Rispondi
    • Andrea Barghigiani

      Ciao Paolo,

      mi fa un incredibile piacere vedere nuove persone che si interessano allo svilupo in WordPress e colgo l’occasione per ringraziarti i commenti per il blog, lo apprezzo molto!

      Venendo alle tue domande:

      • Genesis offre una griglia CSS responsive con media query? – la risposta è sì ma è una griglia molto molto base.
      • Si ha la stessa facilità di sviluppo dell’HTML? – la risposta è che una volta che avrai appreso la logica di WordPress e degli Hook in Genesis, sarai in grado di fare anche molto più in fretta!

      Visto che hai descritto il tuo interesse per Bootstrap ti lascio questo repository che contiene un child theme con Bootstrap per Genesis che puoi utilizzare e partecipare anche allo sviluppo del progetto se lo desideri, tanto è su GitHub 😉

      Onestamente non so se esiste qualcosa di simile anche per Foundation ma penso che sei già a metà strada.

      Il progetto usa Grunt e Sass per velocizzare lo sviluppo, due tecnologie di cui abbiamo già parlato all’interno dei nostri siti e per la seconda abbiamo anche fatto un corso dedicato!

      Fammi sapere se queste informazioni sono state di tuo aiuto e a presto,
      Andrea

      Rispondi
      • Paolo

        Grazie per la risposta Andrea.

        Se Genesis ha già una sua griglia cercherò di utilizzare quella, vorrei solo cercare di capire quanto è base.
        Per farti un esempio, bootstrap lavora su quattro risoluzioni che corrispondono a quattro media queries : xs, sm, md, lg.
        La griglia è annidabile con altre sotto griglie.

        A me basterebbe un comportamento simile, Genesis mi offre questa possibilità?

        Genesis ha anche una formattazione css di base anche per altri elementi come menu e form?

        Se deciderò di utilizzare un framework come Genesis vorrei evitare di ricorrere a Bootstrap per non appesantire il tutto.
        Tanto non mi interessa portarmi dietro tutte le classi di bootstrap per questo progetto.
        Vorrei avere solo una griglia snella per uno sviluppo veloce anche se molto basica, una cosa simile a Skeleton per intenderci.

        Ti ringrazio comunque per avermi segnalato il child theme su GitHub, potrà tornarmi utile in futuro.

        Rispondi
        • Andrea Barghigiani

          Ciao Paolo,

          credo però che ci sia qualche confusione per quanto riguarda la parola framework perché nel contesto di Genesis questo è specifico per la gestione PHP e successivamente dell’HTML generato mentre quando si parla di Bootstrap questo è più dedicato allo sviluppo frontend dove CSS e JavaScript la fanno da padroni. L’unione di queste due realtà non appesantisce necessariamente il sito, ovvio che ti prenderai carico di Bootstrap, ma non sarà niente di eccessivo visto che siti in Bootstrap ne sono stati creati a bizzeffe.

          Il discorso diventa diverso se tu non vuoi usare le classi di Bootstrap…

          Per quanto riguarda le media query di Genesis devo dire che non puoi gestirle comodamente con le classi che mi hai descritto prima ma semplicemente mette tutto su singola colonna ad una certa larghezza anche se presenta diverse media query che si attivano a: Max-width: 1200px, Max-width: 1024px, Max-width: 960px, Max-width: 800px, Max-width: 480px

          All’interno del file CSS principale trovi tutte le singole media query per aggiungere le tue personalizzazioni ma di base hai una griglia che si disattiva quando si va sotto gli 800px.

          Skeleton è un tema di partenza come _s o Bones e non offre la possibilità di avere una struttura già pronta da poter personalizzare grazie a degli Hook. Se sei abituato a seguire questo flow ti confesso che atterrando su Genesis ti potresti sentire un po’ spaesato perché al posto di aprire direttamente il file single.php e modificare il codice che trovi al suo interno dovrai impararti quali sono gli hook che vengono richiamati dalla pagina stessa, ma allo stesso tempo seguendo la documentazione ti sarà facile imparare i primi passi da seguire 😉

          Spero di averti fatto una buona presentazione ma se hai bisogno di ulteriori chiarimenti non esitare a scrivermi di nuovo, a presto;
          Andrea

          Rispondi
          • Paolo

            MI introduco nella conversazione come l’ennesimo Paolo.
            Stavo prendendo anche io in considerazione di usare genesis, più che altro perché pur avendo una carriera da designer/developer quasi ventennale, mi sono approcciato a WordPress solo nell’ultimo anno e sto quindi sperimentando vari temi.
            Dopo essere passato per alcuni generici e essendomi scontrato con gli innumerevoli problemi di incompatibilità di plugin, stavo cercando qualcosa di più organico. L’ultimo lavoro l’ho fatto con theme-x . Per quanto l’abbia trovato piu organizzato di altri template ha cmq delle pecche da questo punto di vista. Sarà che forse è in una fase di passaggio: l’introduzione del visual editor cornerstone cozza parecchio con il visual composer…anzi piu che cozza è totalmente incompatibile, eppure il team di sviluppo ha deciso inspiegabilmente di inserirli nello stesso workflow. Veramente la spiegazione me la sono data: cornerstone è organizzato meglio di VC ma pecca molto dal punto di vista dei componenti (chiamati element); ce ne sono molti di meno di quelli che supporta VC.
            Il tema che avevo messo in cantiere di studiare è appunto genesis che mi pare di capire ragiona un po come magento…ti da una serie di oggetti che devi spostare tramite gli hook…giusto ?
            Certo è che come tema lo trovo piuttosto costoso, anche perché ho visto anche che ci sono i Toolset fatti dalla società che ha creato wpml che sono fatti molto bene e che si integrano perfettamente con genesis. Grazie a questi tool si sale a un livello di astrazione ancora maggiore permettendo ai designer di staccarsi quasi definitivamente dai programmatori puri.
            Per un freelance è una manna dal cielo…sapete quanti soldi risparmio se la maggior parte del lavoro non devo relegarlo a un collaboratore sviluppatore ? 😀
            Insomma fra genesis+temachild+toolset ci avviciniamo se non li superiamo anche 200 euro di base; aggiungiamoci qualche plugin serio di contorno ( gestore di media gallery, wpml per multilingua ecc ecc) e siamo stretti stretti intorno ai 300 euro solo per partire…
            In definitiva pur essendo molto attratto da questo framework, ancora non ho capito se il gioco vale la candela…

          • Andrea Barghigiani

            Ciao Paolo,
            mi fa piacere che tu ti stia interessando a Genesis e devo ammettere che come dimostrano anche un paio di articoli di Eugenio, noi come team siamo molto contrari agli strumenti punta-e-clicca. Immagino il toolset che hai preso in considerazione sia una cosa del genere, ma non lo conosco.

            Cmq sia allo stesso tempo comprendo che puoi pensare liberamente che noi siamo un team e come tale possiamo impegnarci su singoli aspetti del progetto. Per questo motivo ti voglio lasciare due consigli distinti.

            Il primo è quello di acquistare la PRO di Gensis perché ti darà accesso a tutti i child theme presenti e futuri mentre a fine mese diventerà un abbonamento annuale. Questo ti permetterà di lavorare con una singola base di codice e potrai spostare i tuoi elementi utilizzando gli hook presenti, potrai personalizzare facilmente la grafica e soddisfare un gran numero di clienti. Ti assicuro che l’investimento si ripaga dopo poco 😉

            Il secondo consiglio che ti voglio dare è invece uno di quelli che abbiamo condiviso in un nostro recente webinar, ovvero non guardare i tuoi collaboratori soltanto come costo; magari è proprio grazie a loro che sarai in grado di raggiungere clienti migliori che ti permettono di fare lavori più allettanti. Il lavoro di squadra è molto importante ma tutto dipende dalle tue intenzioni.

            Concludendo, in entrambi i casi ti consiglio di investire con Genesis e non tanto perché se lo acquisti dal mio link guadagnerò l’affiliazione ma sopratutto perché avrai arricchito il tuo arsenale con un valido strumento.

            Se lo provi fammi sapere come ti ci trovi anche perché nei prossimi mesi verrà rilasciata la guida alla creazione di un child theme per questo framework su skillsAndMore e mi farebbe piacere conoscere le opinioni di altri sviluppatori 😀

  3. Giusi

    Ciao! Articolo molto interessante, proprio quel che cercavo!
    Domanda per te:
    Tempo fa ho acquistato framework genesis+tema studiopress, oggi vorrei modificare il layout del mio sito.

    Esempio:
    Il mio tema non ha un’immagine in homepage che invece vorrei inserire,
    è fattibile farlo?

    Buona giornata
    Giusi

    Rispondi
    • Andrea Barghigiani

      Ciao Giusi,
      certo che è fattibile perché in fin dei conti un child theme di Genesis è completamente personalizzabile lato codice, noi praticamente adesso sviluppiamo soltanto partendo da Genesis per i nostri clienti.

      Quello che dovresti fare è installare un plugin come Visual Hook Guide per scoprire quale Hook puoi usare per inserire la tua immagine e operare via codice.

      Spero di esserti stato utile, il fatto è che non è semplice suggerirti un percorso senza neanche conoscere il tema 😉

      Rispondi
  4. Luna

    Ciao, pochi giorni fa ho chiesto ad uno sviluppatore un preventivo per avere un sito basato su WordPress, che poi dovrò aggiornare da sola. Mi è stato detto che per usare Genesis Framework bisogna avere una certa competenza di codici, altrimenti diventa difficile. Inoltre mi diceva che ogni volta che c’è un aggiornamento del tema, bisogna correggere i codici sul child theme e che, appunto, se non si ha esperienza di codici/programmazione è meglio scegliere un tema pro “normale” (cioè non per framework), altrimenti poi si è obbligati a richiedere l’intervento di un esperto ogni volta. Questo chiaramente considerando il fatto che io non ho alcuna esperienza in merito. Mi diceva anche che un sito fatto col Framework costa molto di più perché bisogna praticamente scrivere tutti i codici a mano quando si va a personalizzare il tema. Eppure sul web leggo commenti entusiasti su questo Framework. Ma il vantaggio di usarlo qual è, principalmente? Una maggior velocità di caricamento? Perché pensavo che se poi devo aggiungere al child theme un sacco di plugin perché non so modificare i codici, lo rallento e allora forse tanto vale usare un tema senza framework…cosa ne pensi? Grazie mille! 🙂

    Rispondi
    • Andrea Barghigiani

      Ciao Luna,
      ti confesso immediatamente che per personalizzare Genesis talvolta è necessario dover inserire dei codici HTML ma al tempo stesso ci sono molte cose che è possibile risolvere con i plugin dedicati a questo framework che in tutta onestà sono scritti abbastanza bene.

      Avere un plugin scritto bene significa, in poche parole, che non andrà a caricare inutilmente il tuo sistema e tantomeno la piattaforma WordPress che lo eseguirà. In fin dei conti anche chi personalizza un tema, se non usa le dovute accortezze, rischia di appesantire inutilmente la piattaforma perché in fin dei conti un plugin o le personalizzazioni fatte a un tema richiedono sempre del codice PHP e se la persona che applica queste modifiche non conosce bene questo linguaggio rischia comunque di fare dei danni.

      Però se ti posso dire la verità, io non ho mai notato i problemi che ha messo in luce lo sviluppatore che hai consultato. Ormai anche sul nostro skillsAndMore aggiorniamo il framework Genesis da diverse versioni e non abbiamo mai avuto alcun problema, e ti assicuro che il nostro tema è abbastanza personalizzato.

      Rispondendo alla tua domanda finale, Genesis spesso viene scelto per la pulizia del codice, l’ottimizzazione lato SEO, la sicurezza e la mole di ottimi plugin che vengono scritti per questo framework. È vero che forse costa un po’ di più, ma in fin dei conti non siamo già abituati a pagare per la qualità?

      Ci sono altre decine di motivi che vorrei affrontare ma molto probabilmente lo farò in un nuovo articolo che andremo a pubblicare all’interno del nostro nuovo blog, prima però di salutarci vorrei farti una domanda: che tipo di tema pro ti ha consigliato lo sviluppatore che hai consultato? Magari un tema che ha al suo interno un page builder?

      Se così fosse ti consiglio di stare molto attenta a questo “sviluppatore” perché molto probabilmente non conosce WordPress nel dettaglio e se posso darti un consiglio spassionato mi guarderei bene dall’avere un sito che usa i page builder perché non fanno altro che sporcare il codice e appesantire il sito.

      Rispondi