functions.php

Contenuti Extra

Benvenuti ad un altra Pillola targata WP AndMore, in questa non troverete le sezioni a cui ci stiamo abituando come ad esempio la Descrizione ed i Valori Restituiti perché, semplicemente, questa volta non andiamo ad analizzare una funzione fornita da WordPress; ma piuttosto andremo a scoprire un file molto importante che trovate in, quasi, tutti i temi WordPress.

Ma vi siete mai chiesti a cosa serva il file functions.php? Sono qua per rispondervi.

Tutto inizia quando andiamo ad aggiungere un file functions.php all’interno della cartella di un tema WordPress, quello che vogliamo fare è andare a personalizzare il comportamento di default della nostra installazione aggiungendo al suo interno delle funzioni che permettano di fare proprio questo e che verranno caricate automaticamente durante il setup del nostro tema.

Se tra di noi sono presenti degli sviluppatori WordPress, con conoscenze approfondite sulla piattaforma, avrete forse notato la similitudine del file functions.php con lo sviluppo di un Plugin, alla fine dei conti un plugin permette di personalizzare e aggiungere funzionalità ad un tema WordPress proprio come promesso da questo file.

Questo è vero, ma ci sono alcune differenze tra i due che è meglio elencare.

Plugin WordPress:

  • Richiede codici specifici all’interno della testata del file principale, per identificare il nome del plugin, autore ecc…
  • viene salvato all’interno della cartella wp-content/plugins, generalmente all’interno di una sottocartella;
  • Viene eseguito soltanto quando viene attivato all’interno della sezione Plugin del pannello di amministrazione;
  • se attivo, applica le sue funzionalità a qualsiasi tema;
  • generalmente hanno un unico scopo, come ad esempio l’aggiunta di bottoni social, moduli di contatto ecc…

File functions.php:

  • non richiede alcun codice all’interno della testata per venir riconosciuto;
  • si salva all’interno della cartella del tema, wp-content/themes;
  • il codice al suo interno viene eseguito soltanto quando il tema a cui è collegato viene attivato;
  • le sue personalizzazioni vengono applicate soltanto al tema al quale è collegato, cambiando tema quindi perderemo le sue funzionalità;
  • può avere molti blocchi di codice che potrenno soddisfare differenti richieste.

Quindi il file functions.php diventa molto utile se volete inserire delle funzionalità al tema che state sviluppando, se state invece sviluppando un Child Theme potrete comunque creare il vostro file functions.php e avrete la possibilità di sovrascrivere le funzioni presenti nel file functions.php presenti nel Parent Theme.

All’interno di un file functions.php potrete:

  • utilizzare i WordPress Hook;
  • attivare caratteristiche di WordPress come i Post Thumbnail, Post Format ecc… attraverso la funzione add_theme_support();
  • definire delle funzioni che potrete utilizzare più volte all’interno dei file del vostro tema.

Conclusioni

Come potete vedere il file functions.php permette un gran numero di personalizzazioni all’interno del vostro tema WordPress, ma usatelo con parsimonia visto che obbligherete il vostro utente ad utilizzare soltanto il vostro tema se desidera utilizzare le funzionalità aggiunte.

Maggiori informazioni a riguardo in un prossimo articolo.

Lascia il tuo Pensiero