Cicli e Condizioni in PHP

Conosciamo Condizioni e Cicli

Eccoci ritrovati, quest'oggi ti parlerò di qualcosa veramente importante che ti permetterà di chiedere e di dare dei comandi al tuo computer, in modo che sia lui a svolgere i compiti più noiosi, mentre tu sarai impegnato a sviluppare le parti divertenti.

Se ti stai chiedendo “Che fine ha fatto WordPress“, colgo l’occasione per rassicurarti dicendoti fin da subito che, i primi passi nella programmazione in WordPress sono ad un paio di lezioni di distanza ma, se non lo avessi già notato, ti ho già introdotto qualcosa di inerente all’argomento…

Non voglio rovinarti il momento WOW quando il tuo cervello ti ricorderà che il codice che ti mostrerò nelle prossime lezioni è stato già presentato precedentemente, per questo, andiamo subito a vedere che cosa ci aspetta all’interno di questa lezione.

Saper dare dei comandi ad un computer è una cosa utilissima, a partire dall’evento che viene lanciato quando il tuo mouse clicca il pulsante play del tuo iTunes, per arrivare fino a quello che gestisce il ritmo di una macchina di respirazione artificiale.

In entrambi i casi, qualcuno ha dato un comando a quella determinata macchina/computer per permettergli di compontarsi in quel modo e, benche con il PHP non avrai l’occasione di mantenere una vita umana (non ancora almeno), avere questa capacità ti sarà veramente utile quando, per esempio, vorrai mostrare i tuoi ultimi 10 articoli o vorrai aggiungere al tuo sito una schermata login in tono al tuo tema.

In entrambi i casi, sapere cosa sono e come si utilizzano condizioni e cicli è di fondamentale importanza perché rappresentano i pilastri della programmazione.

Curioso di sapere che cosa si nasconde dietro questi innocui termini?

Abbiamo un corso completamente rinnovato! Se sei interessato ad Apprendere il PHP con WordPress, non ti puoi perdere il nuovo corso apparso su skillsAndMore. Sei soltanto a un click di distanza 😉

Lascia il tuo Pensiero