BackWPup - Backup Avanzati WordPress

BackWPup – Backup Avanzati per WordPress

Hai mai sentito la parola backup? Sai che cosa sono ma stenti a crearli perché non sai se sei in grado di ripristinare il salvataggio? Quest'oggi voglio mostrarti un plugin gratuito che, in pochi e semplici passaggi, ti permetterà di organizzare backup periodici con la stessa naturalezza con la quale sfogli un calendario.

Contenuti Extra

Esistono molti plugin che fanno un egregio lavoro per quanto riguarda il backup di WordPress ma, grazie a BackWPup, sarai anche in grado di consultare file di log dettagliati che ti mostreranno se qualcosa è andato storto e dove.

C’è un altro aspetto di backWPup che non ti ho ancora mostrato, ed è la versilità con la quale si può creare e salvare il proprio backup. A breve, ti mostrerò come sia possibile personalizzare il backup ma, intanto, ti dico subito che non sarai costretto a salvare il file di backup generato (generalmente un file .zip) all’interno del tuo server, rischiando di consumare risorse preziose per caricare il tuo prossimo video.

Questo plugin ti permetterà di salvare il backup in moltissimi servizi di hosting, in questo articolo ti mostrerò come potrai salvarlo all’interno del tuo account Dropbox, ma nel complesso potrai utilizzare 8 tipi diversi per l’invio di questo file. Beh, sembra un plugin bello pieno, ma è anche affidabile?

Come si Presenta

Il plugin backWPup ha ancora molte altre funzioni che ti presenterò più avanti, prima, volevo rispondere alla domanda che mi ero posto; giusto per non perdere pezzi per la strada 😉 Espandendo leggermente la domanda, ecco cosa intendo quando mi riferisco all’affidabilità di questo plugin: “Posso dormire sonni tranquilli ed essere sicuro di trovare il mio backup pronto?“. La risposta è si

Una volta che avrai configurato correttamente questo plugin, sarai in grado di ottenere il backup alla data e ora prestabilita. Ma forse sto correndo troppo, in qualche paragrafo ti ho già presentato le parti più interessanti di questo plugin andando ad anticipare alcuni concetti che andremo a riprendere più avanti; poco male, perché adesso sai perfettamente quello che ti devi aspettare da questo plugin.

Ma come si presenta?

Presentazione  di backWPup

Come puoi notare dal numero della versione, questo plugin risulta essere molto attivo ed è recentemente giunto alla sua versione 3. Cliccando cull’immagine verrai portato alla pagina Plugin di WordPress.org, dove potrai scaricare questo plugin e scoprire che è stato scaricato e apprezzato da più di 500 mila utenti!

Ovviamente, se non è la prima volta che consulti la serie Weekly Plugin, saprai che ti sarà possibile installare BackWPup direttamente dal pannello di amministrazione, tutto quello che devi fare è andare alla voce Plugin -> Aggiungi Nuovo. Installato questo nuovo plugin, verrete accolti dalla nuova schermata di benvenuto molto semplice ed intuitiva:

Pagina About di backWPup All’interno di questa schermata troverai molte informazioni utili che ti permetteranno di capire quali altri servizi puoi utilizzare con questo plugin (ad esempio, potresti voler utilizzare questo plugin con i servizi S3 di Amazon) e molte altre curiosità; ad esempio, potrai anche  acquistare la versione Pro di questo plugin.

Ma siccome non sono qua a parlarti della nuova grafica del plugin, andiamo subito a scoprire come si può utilizzare.

Come si Usa

Dato che questo plugin organizza backup periodici, ci è stata fornita la possibilità di creare più Job (lavori) che ci permetteranno di creare diversi tipi di backup e scegliere, per ognuno, la frequenza e lo spazio da utilizzare per il salvataggio del backup.

Lista Jobs con backWPup

Forse, dalle dimensioni dell’immagine, non si vede bene (ed anche per questo che creo dei video HD 😉 ), ma quello che vedi sopra è la tabella che riassume i Job che ho realizzato proprio per wpAndMore. Alla prima riga troviamo un lavoro chiamato Settimanale, controllando la colonna Destinations si capisce che il file di backup verrà inviato ad una cartella su Dropbox mentre nella colonna successiva trovi le informazioni che ti permetteranno di conoscere la prossima volta che verrà eseguito il backup.

Sotto a Settimanale trovi altri due nomi, GiornalieroMensile, questi sono nomi che ho aggiunto io stesso ai lavori e che mi permettono di capire che il primo verrà eseguito tutti i giorni mentre il secondo verrà eseguito una volta al mese (tutto grazie alle impostazioni che possiamo selezionare).

Prima ancora di andare a vedere come creare un job è necessario configurare questo plugin. La voce del menu che ci permetterà di configurare questo plugin è BackWPup -> Settings, cliccando su di essa verremo accolti da una pagina a tab che si presenta più o meno così:

Schermata Opzioni per backWPup

Come puoi notare, le opzioni di questo plugin sono molto ben ordinate all’interno del pannello di amministrazione, andiamo a conoscerle da vicino:

  • General – come mostrato dall’immagine sopra, all’interno di questa schermata puoi lavorare sulle opzioni generali del plugin come ad esempio la possibilità di mostrare o meno la voce BackWPup nel barra di amministrazione e di attivare alcune funzionalità che incrementeranno la sicurezza di questo plugin;
  • Jobs – al suo interno potrai inserire il numero massimo di lavori, la possibilità di inserire una chiave che impedirà l’utilizzo di questo plugin ai non autorizzati, attivare o disattivare la traduzione dei log ed alcune impostazioni che ti permetteranno di ridurre il carico sul server;
  • Logs – qua potrai selezionare la cartella designata al salvataggio di questi file, il numero massimo da mantenere e, anche, se comprimerlo o meno con il formato GZip;
  • Network – il tuo server web richiede nome utente e password? Inseriscile all’interno del modulo contenuto in questa finestra per permettere al plugin di funzionare correttamente;
  • API Keys – nel mio caso è vuoto, ma sarai in grado di inserire qualsiasi servizio supportato all’interno delle opzioni del singolo lavoro;
  • Informations – qua viene rappresentata una schermata che ti permetterà di sapere se il tuo server ha tutte le carte in regola per il funzionamento di questo plugin. In poche parole, se qualcosa va storto, consulta questa schermata che sarà in grado di darti i suggerimenti adeguati.

Queste sono le informazioni generali che potrai personalizzare, credo che sia proprio giunto il momento di mostrarti come creare il tuo primo backup, che ne pensi?

Primi Passi

Creare un nuovo Job con BackWPup è una cosa veramente molto semplice. Dentro al pannello di amministrazione, cerca la voce BackWPup e seleziona Add New Job. Il plugin aprirà la finestra per creare un nuovo lavoro e ci presenta una pagina suddivisa in cinque tab, andiamole a conoscerle da vicino.

General

In questa tab è possibile andare ad inserire il nome del Job(1) , per aiutarti a riconoscerlo quando avrai più Job salvati, poi potrai accedere ad un set di opzioni(2) veramente molto interessanti. Come ti avevo detto precedentemente, backWPup è fornito di tanti strumenti che potrai decidere di utilizzare a seconda del Job che stai creando. Vediamo un pò di cosa si tratta:

Le parole che hanno un apice(x) fanno riferimento all’immagine sottostante e grazie al numero troverai l’elemento a cui si riferiscono.

  • Database backup – questa è forse la funzionalità più ovvia del plugin, il suo lavoro è fare backup giusto? E moltissimi plugin di backup permettono di salvare il proprio database! Ma questo, non si ferma certo qua!
  • File backup – ecco un altra caratteristica molto interessante e, talvolta, condivisa anche da altri plugin simili, la possibilità di creare un archivio .zip contenente tutti i nostri file;
  • WordPress XML Export – hai presente la funzionalità Importa presente sotto a Strumenti nel pannello di amministrazione? Se hai mai provato ad utilizzarla, ti chiede un file XML. BackWPup è in grado di farlo direttamente e, dal mio personale punto di vista, è l’unico plugin di backup che ha questa caratteristica (se mi sto sbagliando avvertimi nei commenti. Grazie!);
  • Installed plugins list – non soltanto questo plugin sarà in grado di salvare tutti i tuoi file, ma ti permetterà anche di esportare la lista dei plugin installati in modo da trovarli pronti nella prossima importazione;
  • Optimize/Check database tables – due utili funzionalità che ti permetteranno di alleggerire e riparare le tabelle del database.

Niente male davvero, sopratutto se pensi che avrai tutto questo gratuitamente! Ma c’è altro ancora che dobbiamo scoprire quindi, basta pensare ai soldi che possiamo salvare, e diamo un’occhiata alla prossima immagine. Creazione di un Job con BackWPup Proseguendo alla scoperta delle funzionalità che ci vengono proposte, troviamo la possibilità di dare un nome all’archivio(3) che verrà creato, permettendoci di creare una struttura per il salvataggio dei backup, potrai anche scegliere il formato di compressione preferito! Ecco un’altra opzione davvero interessante di questo plugin(4), decidere dove mandare l’archivio di backup che verrà generato.Qua BackWPup dà il meglio!

Ma, prima di andare a conoscere i diversi servizi che potrai utilizzare, vorrei farti notare che, come per gli elementi precedenti(2), stai usando delle checkbox. Questo significa che potrai attivare spazi di archiviazione multipli, anche mandandoli per email all’amministratore del tuo server (così avrà già i file a disposizione se qualcosa va storto). Andiamo a vedere dove potremo salvare il nostro backup.

  • Folder – qua potrai selezionare una cartella presente nel tuo server web, lo stesso che ospita il tuo sito;
  • email – attivando questo campo invierai il backup generato ad un indirizzo email specifico, ci sono anche molte opzioni che ti permetteranno di risolvere eventuali problemi con l’invio di mail;
  • FTP – ti permetterà di connetterti ad un server FTP esterno e selezionare una cartella per il salvataggio;
  • Dropbox – ti permette di selezionare una cartella all’interno del tuo account Dropbox. Sembra ovvio, ma ti servirà un account Dropbox per far funzionare il tutto 😉
  • S3 Service – Amazon e Google sono tra i maggiori fornitori di questi servizi che ti mettono a disposizione un loro server per il salvataggio dei tuoi file;
  • SugarSync – altro servizio di hosting in cloud.

Gli ultimi elementi(5) servono a specificare l’indirizzo email dell’amministratore del server per permettere al plugin di contattarlo se qualcosa va storto. Come abbiamo appena visto, all’interno di questo pannello sono presenti un gran numero di opzioni, ma tu avrai pieno controllo e potrai decidere quale configurazione sia la più idonea.

Per il resto di questo articolo, andremo a creare un Job settimanale che farà il backup completo della nostra installazione, ma non andremo a controllare o ottimizzare il database; queste sono operazioni che potrai svolgere anche una volta al mese con un altro Job 😛

Schedule

All’interno di questo pannello potrai fare molte scelte per quanto riguarda la programmazione dei tuoi backup(1); BackWPup ti offre la possibilità di avviare il tuo backup manualmente, attraverso un determinato link (attivando questa funzione) oppure lasciare che sia lo stesso plugin a ricordarsi quando eseguire il compito assegnato. Programmare un backup con BackWPup Se decidi di programmare i tuoi backup, una volta selezionata tale opzione, apparirà il calendario(2) che ti permetterà di selezionare la cadenza di questa operazione specificando anche il giorno e l’ora di partenza; è sempre bene analizzare il proprio traffico e scegliere quando il nostro sito è più a riposo.

In questo contesto stiamo visualizzando la selezione della programmazione con le funzionalità di base, ovviamente, attivando le funzionalità avanzate ti verranno presentate altre opzioni che ti permetteranno una più alta configurazione.

DB Backup

Eccoci a muovere i primi passi nel backup vero e proprio. All’interno di questa schermata sarai in grado di selezionare quali tabelle(1) usare per il backup, potrai attivare il maintenance mode(2) (caratteristica già vista e descritta con wpXtreme), dare un nome al file .sql(3) che verrà creato e, anche, decidere fin da subito se e come comprimere questo file(4). Opzioni delle Tabelle di backWPup Scusami se ho mascherato i nomi delle mie tabelle ma sono stato costretto a farlo per impedire ai potenziali malevoli lettori di ottenere qualche suggerimento per attaccare il mio database 😉

Files

Dopo aver scelto che cosa salvare dal database (io generalmente seleziono tutte le tabelle) è giunto il momento di andare a dire quali file vogliamo salvare ed inserire all’interno del backup. Anche in questo caso, ho preferito nascondere il percorso ai miei file per scoraggiare eventuali utenti malintenzionati; in fin dei conti, queste sono informazioni che BackWPup aggiungerà automaticamente. Selezione File e Cartelle da Salvare con backWPup Per partire con il piede giusto c’è da capire che, in questa pagina, quello che viene selezionato viene escluso e non il contrario. Potrai scegliere di escludere cartelle principali(1), cartelle che contengono del contenuto(2) (aggiornamenti o file di traduzione), i plugin(3), temi(4), la cartella dei file caricati(5) e anche aggiungere delle cartelle specifiche(6).

Vengono fornite anche altre opzioni, come quella che ti permette di escludere cartelle con un determinato nome(7), che contengono le miniature degli articoli(8) e anche selezionare le estensioni dei file da escludere(9). Ultimo, ma non di certo per importanza, ti viene offerta la possibilità di salvare i file speciali(10) necessari alla configurazione e gestione del proprio server; giusto per avere un vero e proprio clone del nostro sito di partenza.

Altre Interessanti Caratteristiche

All’interno del video verrà presentato nel dettaglio come sia possibile collegare il plugin a Dropbox per poter salvare direttamente su questo servizio il nostro file di backup. In questa parte dell’articolo, non andrò a descrivere nel dettaglio questa procedura, un pò perché non vorrei appesantire ulteriormente questo articolo (siamo già ad oltre 2000 parole) e anche perché è una procedura veramente semplice da realizzare.

Quello che dovrai fare è attivare il Backup su Dropbox all’interno del pannello General e configurare il collegamento all’interno della nuova tab che ti verrà presentata: Configurare Dropbox con backWPup Ma ci sono anche altre funzionalità veramente interessanti. Ad esempio, potrai controllare direttamente dal tuo pannello di amministrazione i Log per i vari backup, controllando che tutto sia andato a buon fine o per capire se qualcosa è andato storto. Cosa molto simile succede anche con i backup.

Conclusioni

Avere un file di backup per il proprio sito è un’attività fondamentale per poterlo ripristinare nel caso in cui il vostro server inizi a fare le bizze o per prevenire qualsiasi tipo di perdita dei contenuti. Spero di averti fatto capire quanto utile e, grazie a BackWPup, semplice sia questa pratica che ti permetterà di dormire sonni tranquilli!

Siamo giunti al termine di questa nuova puntata di Weekly Plugin, la serie che ti permette di conoscere i plugin più innovativi ed utili per il tuo WordPress. Se pensi che questo articoli ti sia stato utile o, ancor meglio, se credi che qualche amico potrebbe beneficiarne condividilo!

Lascia il tuo Pensiero

27 Responses to “BackWPup – Backup Avanzati per WordPress”

  1. Rob

    Ottimo articolo, lo raccomanderò a chi inizia 😉

    Pure io uso questo plugin in diverse installazioni, e sono molto soddisfatto di come si comporta, anche se talvolta, in alcuni hosting, mi ha dato degli errori e dei time out che mi hanno costretto a disabilitarlo.

    Rob

    Rispondi
    • Andrea Barghigiani

      Grazie mille Rob,

      il tuo giudizio positivo mi fa molto piacere!

      Ti dirò, su BlueHost, quest’ultima domenica mi ha fatto un pò ammattire anche a me, ma al terzo tentativo ha fatto il suo bel backup settimanale 😉 Ma da quando sono passati alla versione 3 questo plugin ha come una marcia in più, anche senza passare alla versione Pro, è sicuramente valido e forse al pary di BackupBuddy (ma non l’ho mai provato e non posso metterci la mano sul fuoco).

      Grazie ancora per essere passato da queste parti!

      Rispondi
  2. Matteo

    Ciao, io ho iniziato a provare ad utilizzare questo plugin per i Backup ma tutte le volte che provo ad estrarre il file generato mi si blocca per un errore presente all’interno del file… Ho già provveduto ad evitare la presenza di warnings all’interno del log evitando di effettuare il backup di alcune cartelle e alcuni file specifici ma ne rimangono lo stesso alcuni relativi ad un riavvio del job dopo 5 minuti a causa di inattività… potrebbe essere questo il problema? come faccio a risolverlo?

    Grazie

    PS voi, oltre ad averlo recensito, lo usate abitualmente per effettuare i backup del vostro sito o ne usate un altro? Se sì è più semplice o più complesso? quale è?

    Rispondi
    • Andrea Barghigiani

      Ciao Matteo,

      personalmente non ho mai avuto problemi con questo plugin, qualche volta si è bloccato, ma provando diverse impostazioni alla fine si è risolto tutto e ha continuato a fare egregiamente il suo lavoro. Fossi in te farei diverse prove, prima partirei con un semplice backup del database e man mano aggiungerei file e altro al backup, giusto per vedere che cosa causa il timeout di cui parli.

      Rispondendo al tuo PS, noi usiamo questo stesso plugin e, anche se qualche volta abbiamo riscontrato qualche ritardo, alla fine ha sempre svolto il suo lavoro.
      Non è nostra intenzione proporre plugin che non utilizziamo o che non abbiamo usato intensamente prima 😀

      Rispondi
  3. ale

    Ciao!
    ottimo articolo, complimenti! per aumentare la sicurezza, c’è qualche impostazione da inserire nel file .htaccess?

    grazie.

    Rispondi
    • Andrea Barghigiani

      Ciao Alessandro,

      grazie per i complimenti. Mettere in sicurezza è un’ottima cosa, ci sono fin troppi plugin e temi scritti male che compromettono questa piattaforma. Per quanto riguarda il file .htaccess puoi trovare alcuni consigli in questo articolo che ti permettono di modificare la URL di login che, di default, WordPress imposta a http://tuosito.it/ wp-login.php e quindi è abbastanza comune.

      Comunque ti anticipo che questo Mercoledì uscirà un articolo sul plugin Better WP Security che ti permetterà di fare questo e molto altro! Spero che ti possa essere utile.

      Rispondi
  4. saverio

    Ottima guida per chi è alla ricerca di un plug-in per il backup del database. Personalmente preferisco la procedura manuale per il backup del database per mantenere WordPress il più pulito possibile. In ogni caso rimane un plug-in di ottimo valore.

    Rispondi
    • Andrea Barghigiani

      Ciao Saverio,

      anche io ho un amico sistemista che mi ha sempre brontolato perchè uso dei plugin per fare i backup, ma diciamo che alla fine è una soluzione facile e veloce che permette anche ai neofiti di avere una copia del proprio WordPress senza la necessità di conoscenze tecniche. Se poi succede qualcosa di brutto, potranno sempre contattare qualcuno in grado di ripristinare la copia del sito in loro possesso.

      Grazie per essere passato da queste parti!

      Rispondi
  5. Lucia

    Ciao, ho un blog su wordpress con host su Netsons che (purtroppo) non prevede la possibilità di backuppare. Che dici, può andare bene questo plugin in per fare i backup di sicurezza prima dell’installazione degli aggiornamenti di WordPress o altri plugin? Attendo un tuo consiglio. Grazie 🙂

    Rispondi
    • Andrea Barghigiani

      Ciao Lucia,

      con questo plugin puoi fare sicuramente un backup completo del tuo sito per poi procedere con i dovuti aggiornamenti (hai avuto un’ottima idea di cercare una soluzione per il backup prima di fare qualsiasi altra cosa).

      Ricordati di salvare il backup in un posto sicuro, così se qualcosa dovesse andare storto sarai già pronta a porre rimedio 😉

      A presto e grazie mille per essere passata da queste parti!

      Rispondi
      • Lucia

        Grazie. Arieccomi. Speravo mi rispondessi. 🙂 Grazie mille. Ma una volta che faccio il backup con questo plugin posso salvare il file sul mio PC in maniera sicura? Non vorrei fare pasticci… 🙂

        Rispondi
        • Andrea Barghigiani

          Ciao Lucia,

          certo che puoi salvare i tuoi dati sul tuo computer. Lo puoi fare selezionando l’invio del backup via email (che ti manderà via allegato l’archivio .zip che dovrai scaricare sul computer) oppure lo puoi configurare per salvare in automatico i backup su DropBox come ti mostro nel video.

          Se hai bisogno di qualche aiuto non esitare a contattarmi nuovamente 😉

          Rispondi
  6. Gabriele

    Ciao Andrea,
    ho seguito il tuo consiglio ed ho installato il plugin. Ho impostato il salvataggio anche su DropBox. Funziona benissimo (se lancio il backup a mano ed attendo la fine del lavoro), ma si presenta un problema quando cerco di fare il backup utilizzando il cron di WP impostato alle ore 3,00 di ogni notte. Dentro al log trovo questo messaggio:
    ERROR: ZipArchive returns status: (ER_DELETED) Entry has been deleted.
    Sai dirmi che cosa può causarlo? Forse qualche impostazione errata che non riesco a vedere?

    Grazie.

    Rispondi
    • Andrea Barghigiani

      Ciao Gabriele, sinceramente non uso .zip ma con una veloce ricerca su Google ho trovato questo thread dove che va avanti da diversi mesi. Sembra che trovare il problema sia molto difficile perché, proprio come dici tu, manualmente tutto funziona bene mentre lasci il cron e ti cancella lo zip.

      Come lo stesso creatore del plugin suggerisce, prova a creare un .tar.gz o .tar.bz (se nn erro) e guarda un po’ se la cosa si risolve. Altrimenti dovrai aspettare e seguire il thread che ti ho indicato in attesa di una soluzione.

      Rispondi
      • Lorenzo

        Ciao Andrea,
        complimenti per le tue guide, sono proprio fatte bene. Il plugin farebbe al caso mio, ma ho una domanda: quanto può influire sulla velocità di caricamento del sito? Pensi possa rallentarlo?
        Grazie

        Rispondi
        • Andrea Barghigiani

          Ciao Lorenzo,

          io sto usando questo plugin praticamente su tutti i miei siti WordPress e non dovresti trovare grossi problemi di rallentamenti perché il più del tempo il plugin risulta dormiente.

          Con questo intendo dire che il plugin non lavora al 100% ttto il giorno ma che viene attivato soltanto quando tu decidi di eseguire il backup, cosa che ti consiglio di fare di notte o quando vedi che il tuo carico sul server è minore rispetto agli altri giorni.

          Personalmente lancio i miei backup la Domenica alle 3 di notte, ma queste sn preferenze 😉

          Ciao e grazie per il commento, a presto!

          Rispondi
          • Lorenzo

            Ciao Andrea,
            grazie mille per la tua spiegazione. Visto che ci sono approfitto della tua disponibilità per farti un’altra domanda: vorrei istallare anche BetterWp Security, che ho scoperto sempre grazie a un tuo articolo.
            In questo caso tu come ti sei trovato? Hai riscontrato particolari rallentamenti?
            Grazie ancora e complimenti.

  7. Andrea

    Ciao, ho installato il plugin qualche tempo fa seguendo il tuo articolo e tutto va a gonfie vele. Oggi però devo usare un BK perché ho fatto un casino… Mi sai spiegare in modo semplice come posso usare il BK e sostituirlo con i file che sono attivi adesso!!! :)) Cioè, posso copiare di brutto tramite FTP tutta la cartella del Bk al posto di quella attiva o ci sono delle procedure facili da fare in alternativa? Io non ho trovato la procedura magari te mi puoi indirizzare a qualche tutorial. 😀 Grazie!

    Rispondi
    • Andrea Barghigiani

      Ciao Andrea,

      se non devi cambiare il dominio del tuo sito, ma semplicemente ripristinare un vecchio backup la soluzione migliore è quella di (dopo aver fatto un backup sui file presenti nel tuo FTP) di caricare tutti i file del vecchio backup e importare il database attraverso gli strumenti offerti dal tuo piano di hosting (generalmente trovi phpMyAdmin).

      Rispondi
  8. enri1968

    Ciao Andrea, ho appena scovato il tuo sito, davvero complimenti perché lo trovo interessante e con molti spunti e suggerimenti. Mi piace molto lo stile della scrittura.

    Pure io uso questo plugin 🙂

    Rispondi
    • Andrea Barghigiani

      Ciao Enri e grazie mille per il commento e i complimenti contenuti al suo interno, mi fa veramente troppo piacere!!

      Siamo nel periodo estivo quindi sto riducendo molto la pubblicazione di articoli ma mi sto preparando per questo nuovo inverno nel quale troverai moltissime novità 😉

      backWPup è favoloso in moltissimi aspetti, sopratutto per quando non abbiamo un accesso diretto al server o non vogliamo “perderci” in lunghe configurazioni dei backup 😀

      Passa una buona estate e a presto!

      Rispondi
  9. nonchiedercilaparola

    Mi trovo benissimo con backupbuddy! oltre al backup fa anche la migrazione. Il suo costo secondo me è contenuto visto che con meno di 300 dollari si acquista la possibilità di aggiornamenti a vita e di uso illimitato. Backupwpup non credo preveda questa forma di pagamento.

    Da un punto di vista strettamente tecnico: affidabilità e risorse richieste non mi pronuncio che sicuramente scriverei qualche castroneria!!!

    p.s. Per il mio modus operandi, se possibile cerco hosting che mi garantiscano anche il backup e di mio ricorro a backupbuddy.

    Rispondi
  10. Ilenia

    Perchè quando provo ad effettuare il back up mi compare questo messaggio? “Not expected HTTP response body: ITALIANOPagina accessibile solo dall’Italia e dalla Svizzera, se sei il titolare del dominio contatta il tuo fornitore di hosting.ENGLISHPage accessible only from Italy and Switzerland, if you are the owner of this domain contact your hosting provider.” Che vuol dire?

    Rispondi
    • Andrea Barghigiani

      Ciao Ilenia,

      probabilmente il tuo hosting non riesce a processare tutte le informazioni che richiede il backup, tendenzialmente dovresti potenziare il tuo piano di hosting ma se questa non è un’operazione che vuoi affrontare al momento, per fare il backup non devi far altro che scaricare tutti i file del tuo sito con un client FTP e fare un’esportazione del database con phpMyAdmin.

      Se quello che ti ho appena detto ti sembra arabo prova a dare un’occhiata al nostro ultimo webinar dove nei primi minuti spiego proprio come fare queste cose.

      Grazie per essere passata da queste parti e a presto,
      Andrea

      Rispondi