add_theme_support()

Contenuti Extra

Descrizione

La funzione add_theme_support() ci permette di registrare il supporto a un tema o ad un plugin di una determinata caratteristica appartenente a WordPress. Se utilizzata all’interno di un tema questa funzione deve essere inserita all’interno del file functions.php, ma può essere inserita anche da un plugin se viene agganciata ad un Hook.

Se decidiamo di farla partire agganciandola ad un Hook, dobbiamo assicurarci che l’Hook utilizzato sia after_setup_theme, perché utilizzare ad esempio l’Hook init potrebbe essere lanciata troppo in ritardo.

Uso

Utilizzare questa funzione risulta essere davvero semplice, una volta scelto il modo con il quale desideriamo eseguirla tutto quello che ci resta da fare è indicare come parametro quale caratteristica vogliamo attivare per il tema corrente.

Parametri

La variabile $caratteristiche dovrà essere sostituita con uno dei seguenti valori:

  • ‘post-formats’
  • ‘post-thumbnail’
  • ‘custom-background’
  • ‘custom-header’
  • ‘automatic-feed-links’
  • ‘menus’

Descrizioni Caratteristiche

Oltre a specificare il nome della caratteristica che vogliamo attivare, in alcuni casi dobbiamo anche essere in grado di specificare alcuni parametri che ne personalizzeranno il loro comportamento.

Post Formats

Quando vogliamo attivare i post formats all’interno del nostro tema dobbiamo sapere in anticipo quali tipi di formato vogliamo andare ad attivare e passarlo alla funzione. Come sappiamo esistono diversi tipi di post formats:

  • aside – generalmente non presenta alcun titolo e permette di inserire degli aggiornamenti simili a quelli di Facebook;
  • gallery – un post che sarà in grado di mostrare una galleria di immagini;
  • link – un tipo di post creato appositamente per inserire un collegamento ad un sito esterno;
  • image – questo invece conterrà una singola immagine;
  • quote – al suo interno potremo salvare le citazioni dei nostri personaggi preferiti;
  • status – differente dal primo perché è stato creato per inserire aggiornamenti di stato più corti, come se fosse un aggiornamento inviato via Twitter;
  • video – questo formato viene utilizzato soltanto quando vogliamo mostrare un video o se il video è l’argomento principale del nostro articolo (i nostri articoli Pillole sono tutti in formato video);
  • audio – ci permette di inserire un formato audio
  • chat – può contenere la trascrizione di una chiacchierata in chat.

Adesso che abbiamo fatto un ripasso sui vari post formats, cerchiamo di utilizzare questa funzione per attifare i formati audio e video all’interno del nostro tema.

Se tutto è andato liscio adesso dovreste essere in grado di vedere un nuovo elemento quando volete inserire un nuovo articolo, ovvero l’elemento con titolo Formato che oltre allo standard vi permetterà di selezionare o audio o video.

Post Thumbnail

Ovvero la possibilità di andare ad inserire una immagine in evidenza per ogni singolo articolo. Questa caratteristica è molto utile perché non ci costringe ad inserire una immagine in cima al nostro articolo in fase di stesura, oltre a questo saremo in grado di specificare il tipo di post sul quale vogliamo avere attiva questa caratteristica, ma guardiamo qualche esempio:

Custom Background

Questa rappresenta una delle novità introdotte nella versione 3.4 di WordPress, non tanto perché ci permette di inserire delle immagini di sfondo direttamente dal pannello di amministrazione, ma piuttosto perché da questa versione è diventato possibile attivare questa caratteristica direttamente dalla funzione add_theme_support().

Questa funzione ci permette di inserire anche dei valori di default che verranno impostati automaticamente all’interno del nostro tema, vediamo come.

Proprio come per le caratteristiche precedenti anche in questo caso la funzione add_theme_support() accetta dei parametri aggiuntivi passati all’interno di un array.

Custom Header

Anche in questo caso stiamo parlando di una caratteristica che era presente già da tempo ma che fino alla versione 3.4 non era attivabile da questa funzione. Oggi invece siamo in grado di ativarla e di impostare alcuni valori di default con questo semplicissimo modo:

Come per la caratteristica presentata precedentemente i valori che vengono mostrati corrispondono ai valori di default che saranno modificabili successivamente all’interno del pannello di amministrazione.

Per quest’oggi abbiamo concluso, per qualsiasi informazione o dubbio utilizzate pure la sezione commenti qua in basso e sarò pronto a rispondervi.

Lascia il tuo Pensiero