Ultime dal Blog

trucchi-tinymce

Trucchi per Personalizzare TinyMCE 4, un Primo Approccio

Forse non tutti Sanno Che... Mi è sempre piaciuta un sacco questa rubrica all'interno della Settimana Enigmistica e non potevo iniziare questo articolo se non con questa frase! Il motivo è semplice, per tutto il testo non farò altro che introdurti a piccoli trucchi che ti permetteranno di personalizzare il nuovo editor TinyMCE 4.

Se ancora non lo sai, sin dalla versione 3.9 la nostra piattaforma WordPress ha integrato il nuovo e più pulito editor TinyMCE; i motivi sono stati diversi ma tra i principali troviamo delle migliori API, una qualità del codice generato maggiore e una nuova UI (se vuoi approfondire il discorso ti rimando alla discussione apparsa su Make WordPress).

Personalmente non ho mai avuto la necessità di personalizzare il mio editor di testo, in fin dei conti l’ottimo TinyMCE Advanced ha sempre fatto il suo lavoro, ma con questa nuova implementazione e la promessa di API più semplici da usare mi sono deciso a fare qualche esperimento e vedere fin dove potessi essere in grado di spingermi.

Le scoperte che ho fatto sono davvero interessanti e le personalizzazioni che potrai raggiungere saranno in grado di soddisfare la curiosità di qualsiasi tuo cliente, ed è proprio per questo motivo ho deciso di scrivere questo articolo. Quello che faremo è creare un plugin che ci permetterà di popolare il nostro TinyMCE con nuovi bottoni e funzionalità, non devi far altro che continuare a leggere!

Leggi Tutto

genesis-semantica

Gestisci la semantica dei tuoi temi Genesis come un PRO

Sapere come poter personalizzare lo Schema.org delle tue pagine è un'attività fondamentale per passare un maggior numero di informazioni ai motori di ricerca, ma in alcuni casi può sembrare un compito davvero arduo. Ovviamente non se usi Genesis!

Da quando ho iniziato a usare costantemente Genesis nei miei progetti con WordPress ho sempre ammirato la facilità con cui mi permette di gestire il markup semantico e l’integrazione di microdati Schema.org senza dover impazzire a ristrutturare interi blochi di codice appositamente per questo scopo.

Come ho apertamente dichiarato in un post precedente, odio i visual composer perché non mi permettono di costruire delle pagine web ottimizzate con criteri moderni per l’indicizzazione e per l’accesso ai microdati. Li odio ancora di più dopo aver visto con che semplicità riuscivo a gestire la cosa con un framework che fosse pensato proprio per questo e che segna lo scarto tra l’uso professionale di WordPress e quello amatoriale e più personale.

All’interno di questo articolo ti parlerò di un’esperienza lavorativa che mi ha permesso di massimizzare i risultati di ottimizzazione lato SEO utilizzando questo framework professionale che da anni permette di mettere il turbo a centinaia di migliaia di siti in WordPress.

Sei curioso di scoprire come poter personalizzare facilmente la struttura dei microdati e di Schema.org che questo framework mette a disposizione? Non ti resta altro che continuare a leggere e scoprire quanto sia semplice da mettere in atto.

Leggi Tutto

calypso-wordpress

WordPress diventerà un’applicazione Desktop? Non proprio…

Questa settimana non voglio andare a descriverti qualcosa di tecnico (anche se qua e là ti fornirò qualche pillola interessante), piuttosto voglio parlarti di una cosa che la settimana scorsa ha fatto il giro del web per diverse volte: Calypso.

Dal nome di una divinità esiliata su un’isola e figlia del mare oggi abbiamo un esempio concreto di come un’azienda che conta centinaia di dipendenti (molti dei quali sviluppatori) è in grado di cambiare le carte in tavola e proporre ai propri utenti (e clienti) una soluzione al passo con i tempi che utilizza le ultime soluzioni per garantire un’esperienza fluida e reattiva.

Però, come ormani dovresti sapere, wpAndMore non è un sito di news all’interno del quale parliamo soltanto delle ultime novità; ed è proprio per questo motivo che dopo aver introdotto questo nuovo componente di WordPress.com andremo ad analizzare da vicino le componenti tecnologiche che hanno permesso questa transizione.

Ho deciso di scrivere questo articolo con la speranza che possa aiutare anche te a capire dove sta andando lo sviluppo WordPress e sopratutto per condividere questa storia che spero possa aiutare anche te e la tua azienda a rimanere al passo con i tempi.

Se credi che questo possa esserti utile, no esitare a continuare a leggere 😉

Leggi Tutto

Sviluppare con Genesis

Come approcciarsi allo sviluppo in Genesis

In quest'ultimo periodo stiamo parlando molto di Genesis e di come questo framework ci sta aiutando nel nostro lavoro, semplicemente perché è una soluzione veramente utile e interessante che non ha prezzo.

Beh a essere onesto un prezzo ce l’ha… Si parte da $59.95 che ci offre l’accesso al singolo framework per arrivare fino a $499.95 che invece ci consente un completo accesso ai child theme creati sia da StudioPress sia da aziende esterne che sviluppano con questa soluzione.

Però non voglio affrontare immediatamente il discorso prezzo, avremo modo di mettere meglio in luce questo aspetto più avanti, perché quello che voglio fare ora è introdurti alle informazioni che troverai all’interno di questo articolo.

La prima volta che ho iniziato a lavorare con Genesis mi sono sentito molto spaesato, nonostante il fatto che questo framework rispetta la logica WordPress al 100%, bisogna farci un po’ la mano prima di lavorarci tranquillamente sopra. A differenza degli starter theme che offrono una base da sovrascrivere per la creazione dei nostri temi, Genesis (che è un framework) ci offre un potente parent theme sul quale appoggiarsi per la creazione dei nostri template.

In questo articolo ti racconterò proprio delle prime sfide che ho incontrato durante lo sviluppo con questo framework, quindi se questa cosa ti può interessare, ti consiglio di continuare a leggere.

Leggi Tutto

aggiungi-controlli-customizer-api

Aggiungi tutti i Controlli che desideri al Theme Customizer

Torniamo nuovamente ad affrontare l'argomento personalizzazione. Tempo fa abbiamo avuto Eugenio che ci ha spiegato molto bene che cosa significa usare un Page Builder e i rischi che possiamo correre nel farlo, oggi scopriamo come personalizzare quello offerto da WordPress.

Infatti in questo articolo non voglio andare a parlare della correttezza o meno nell’utilizzare un Page Builder perché leggendo l’articolo precedente dovrebbe essere semplice capire la nostra linea di pensiero: se sei un professionista non usi i Page Builder!

Semplice e chiaro.

Se vuoi essere chiamato sviluppatore WordPress non ti puoi permettere di utilizzare questi strumenti, non tanto perché devi usare per forza il codice ma sopratutto perché metti il tuo lavoro nelle mani di aziende che un domani potrebbero cambiare idea.

Potresti pensare che utilizzare le Theme Customizer API offerte da WordPress sia la stessa cosa, ma invece è completamente l’opposto perché non andrai a complicarti la vita e neanche quella del cliente; abbiamo soltanto da guadagnare da questo approccio.

Leggi Tutto

vagrant-vvv-wordpress

Alla scoperta di Vagrant e VVV per lo sviluppo WordPress

L'articolo di questa settimana non parlerà direttamente di WordPress, ma piuttosto di uno strumento essenziale per migliorare gli strumenti che usi per il tuo sviluppo e che velocizzerà il tuo lavoro.

Già altre volte ti abbiamo presentato delle soluzioni che permettono di preparare degli ambienti di sviluppo in poco tempo, Andrea ti ha MAMP e addirittura ci ha mostrato come personalizzarlo per avere dei comodi virtual host da utilizzare durante la creazione dei tuoi progetti.

Purtroppo MAMP è una soluzione che si trova soltanto per Mac e questo risulta limitante per tutti coloro che non utilizzano questo sistema operativo e sopratutto ci rende dipendenti da un’applicazione che non rispecchia la configurazione di un server vero e proprio.

Allo stesso tempo la mia intenzione non è quella di spiegarti in un singolo articolo come poter configurare da zero un server web, non ne avrei assolutamente lo spazio e stiamo preparando un corso per skillsAndMore proprio per questo motivo.

Quello che faremo quest’oggi è parlare di una soluzione a riga di comando compatibile per tutti i sistemi operativi in circolazione che ci permette di creare degli ambienti di sviluppo in pochissimo tempo e andremo a conoscere nello specifico una sua configurazione dedicata a noi sviluppatori WordPress.

Leggi Tutto